copertinaRiccardo è al culmine della sua carriera quando viene "toccato" duramente dal destino; all'improvviso, perde i suoi affetti più cari. A fatica riuscirà a ricomporre i pezzi scomposti della sua vita. Dopo tanti anni, tornerà a vivere nel piccolo borgo di origine. In paese sembra che il tempo si sia fermato: le stesse case, gli stessi abitanti, la stessa meravigliosa serenità. È qui che ritrova un rapporto mai sopito con un vecchio bosco; un luogo senza tempo con una dimensione misteriosa. In quegli spazi, Riccardo scopre la storia ed il tempo che fu. Immagini, rumori, suoni, storie di vita, riecheggiano tra gli alti faggi sotto i suoi occhi stupiti. In paese fanno ritorno anche Italo e Carmen; due personaggi particolari con alle spalle storie straordinarie e coinvolgenti. Dopo tempi di apparente serenità, il fato renderà nuovamente infelice la vita di Riccardo. La disperazione lo assalirà per aprire un nuovo ed inaspettato spazio al pensiero della morte. Abbandonare definitivamente la dimensione terrena, potrebbe significare la fine di ogni sofferenza? Sarà il bosco a ispirare, nonostante la distruzione subita, nuovi ed inaspettati pensieri.
Un romanzo potente in cui si riscoprono i sani principi di un tempo; probabilmente un insegnamento attuale, laddove si inseguono "grandezze che sono una miseria, perché nei cieli immensi quello che manca è l'aria". Un romanzo caratterizzato da una scrittura agevole e profonda che lascia spazio a riflessioni psicologiche-intimistiche di grande portata emotiva.

Titolo: Il bosco senza tempo
Autore: Stefano Carnicelli
Editore: Prospettiva Editrice
Prezzo: € 12,00
Copertina: dipinto di Chloé Martin